Boulder

Il boulder una delle varianti dell'arampicata che pi ha preso piede negli ultimi anni. Boulder, che in inglese un termine utilizzato per indicare un grosso masso di roccia, un termine che identifica bene questo sport e tutte le sue caratteristiche. Il bouldering infatti non altro che l'arrampicata su sassi, con la quale si cercano e trovano vie brevi su dei grossi massi caratterizzate spesso da pochi movimenti precisi ed esplosivi. La maggior parte dei "sassi" nel boulder infatti si chiude, ovvero di scala con successo, nel giro di 4-5 movimenti.

L'altezza dei sassi non supera mai i 5-6 metri a differenza delle falesie dove le vie sono solitamente lunghe almeno 20-25 metri. Anche i modi di "far sicura" sono diversi rispetto alla falesia. Nel boulder viste le altezze contenute non si utilizzano chiodi e corde ma dei materassini, ... continua


Articoli su : Boulder


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
        prosegui ... , chiamati crashpad. I crash pad da boulder sono un elemento indispensabile per chi vuole scalare sui sassi e vanno posizionati sotto il sasso facendo attenzione ad eventuali sporgenze e sassi appuntiti. La funzione di questi materassini ovviamente quella di scongiurare urti violenti in caso di caduta, permettendo per cos dire, di atterrare sul morbido. Un crash pad spesso non basta e conviene portarne almeno un paio quando si va a fare bouldering ma non solo. Uno degli aspetti importantissimi in questo tipo di scalata l'assistenza da parte dei compagni. Nei passaggi pi difficili ed all'attacco della via in modo particolare, chi non sta scalando deve assistere il compagno con le mani protese verso il suo corpo, pronto per afferrare il compagno ed eventualmente attutire la caduta.

        L'aspetto della sicurezza e della concentrazione fondamentale in questo sport e in questo particolare tipo di arrampicata perch spesso a causa delle altezze limitate si tende a sottovalutare il pericolo con conseguenze che possono essere molto gravi.

        Oltre al crash pad per fare boulder non serve altro che un paio di scarpette e un po' di magnesite, la polvere bianca che utilizzano gli scalatori e che aumenta il grip delle mani.

        Il boulder permette di divertirsi in aree dove non penseremmo mai di scalare e iniziando a vedere la scalata con degli occhi diversi si possono scovare linee e passaggi in posti che non avevamo mai preso in considerazione. Il grande successo del boulder negli ultimi anni senza dubbio legato all'atmosfera pi rilassate che permette di avere questa variante dell'arrampicata, lontana dallo stress e dalla grande concentrazione richiesta nell'alpinismo a causa dell'altezza e dell'ambiente.