Come affrontare la gara

Come affrontare la gara

Il grande giorno è arrivato, ci siamo preparati al meglio delle nostre possibilità, abbiamo cercato di seguire tutti i buoni consigli dati dalle nostre persone di fiducia, ci siamo alimentati al meglio e abbiamo raggiunto un buon grado di determinazione.

Ora che fare? È possibile compiere ancora delle azioni che abbiano un effetto determinante sul risultato per la Nostra Gara?

Come introdotto nell’articolo precedente la prestazione è il risultato della combinazione di allenamento, alimentazione e convinzione. Il giorno della competizione questi tre aspetti devono essere trattati in un modo ben preciso.

Come affrontare la gara

Need for Speed Payback - PlayStation 4

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,99€
(Risparmi 10€)


Convinzione

Convinzione Convinzione. Non a caso quest’aspetto è stato posizionato per primo. La convinzione è di sicuro la variabile che può influire maggiormente il giorno della gara se abbiamo seguito un corretto percorso di preparazione e alimentazione durante le settimane precedenti. In questo primo aspetto esiste un’azione in grado di aumentare al massimo il grado di concentrazione, ben nota fin dai tempi antichi e a volte attuata inconsapevolmente da molti atleti: “Il Rito di Attivazione”. Il rito, non è altro che un’azione che una volta espletata fornisce all’atleta un grado di concentrazione tale che gli permette di “sfruttare” il 100% delle sue capacità. Un esempio di rito di attivazione lo ritroviamo nel film “Over the Top” di Sylvester Stallone. Girando il frontino del cappello, da davanti a dietro, lui compiva il rito; consapevole che nonostante tutte le sue paure ed incertezze, dopo quel gesto, si sarebbe attivato e sarebbe stato pronto per la sua sfida. Farsi il segno della croce, per molti è un altro esempio di rito. Ora ti chiedo, hai anche tu un rito di attivazione? Se la risposa è no ti consiglio di trovarne uno che sia efficace per te. Non sottovalutare quest’aspetto:

Allenamento 100 x Alimentazione 100 x Convinzione 0 = Prestazione 0!


  • Salomon s lab sense 4 ultra Le scarpe che hanno successo vengono riproposte e se possibile migliorate, almeno quando c'è ancora del margine al miglioramento. Così è stato anche per la Salomon S-Lab sense 4 ultra, un modello di s...
  • La Sportiva Mutant Una delle migliori novità della casa di scarpe di Ziano di Fiemme è senza dubbio questa interessantissima Mutant di La Sportiva. La Mutant è un modello innovativo e dotato di alcune interessanti innov...
  • Brooks Cascadia 10 Le Brooks Cascadia 10 sono un modello di scarpa che rappresenta la nuova versione di una serie che non necessita di presentazioni fra gli appassionati del trail running. Da anni la serie cascadia prop...
  • Attrezzatura da trekking Per godere al massimo le proprie uscite di trekking è indispensabile un'attrezzatura da trekking che ci assicuri comfort ed affidabilità. Diversi sono gli accessori che vanno a comporre l'attrezzatura...

Grande aquilone arcobaleno in vendita- aquilone perfetto per bambini, facile da usare- leggero e resistente- Rimborso 100% garantito

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,8€
(Risparmi 12,1€)


Alimentazione

Alimentazione. Il giorno della gara se si è seguito una tabella di alimentazione settimana pre-gara come riportata nell’ebook “the week before running” non necessitiamo di cibi o regole particolari. Il consiglio principale è di non sforzarsi a mangiare in modo eccessivo, alimentarsi con una giusta dose di carboidrati non accompagnati da sughi pesanti ed integrare con integratori alimentari naturali e a rapida assimilazione prima e durante la prestazione in funzione della durata di gara. Integratori di questo genere, non necessitando di processi digestivi “pesanti”, permetteranno di non limitare l’ossigenazione garantita dall’apparato circolatorio fondamentale per nostri arti inferiori durante la competizione.


Allenamento

Allenamento Come per l’alimentazione se si è seguita un’opportuna tabella di allenamento pianificata con i vari obiettivi, il giorno della gara è opportuno compiere un adeguato riscaldamento e alcuni esercizi di stretching. Il riscaldamento dovrebbe prevedere alcune fasi di attivazione in regime aerobico, pedalando o correndo in scioltezza ed alcune fasi di attivazione dei meccanismi anaerobici. Alcuni scatti ad elevata frequenza di pedalata (o falcata per i podisti) fino al raggiungimento della soglia anaerobica posso essere utili per questo scopo.

Approfondimenti ed ulteriori consigli specifici per il pre-gara, li troverete nel sesto capitolo dell’ebook gratuito “The Week before Running” scaricabile da questo link :

.

Grazie mille per la vostra attenzione.

Johnny Moretto




COMMENTI SULL' ARTICOLO