Escursioni a cavallo

Cosa serve per fare escursioni a cavallo

Per ben comprendere cosa serve per fare escursioni a cavallo bisogna tener presenti alcuni fattori principali: il tempo meteorologico, le caratteristiche del percorso e le esigenze alimentari sia del cavallo che del cavaliere.

Difatti, soprattutto se l'escursione è articolata in più giornate, è probabile che il tempo possa subire dei cambiamenti: si rivelerà quindi utile, fra il materiale necessario per l'uscita, un impermeabile per il cavaliere (che, per il resto, può vestirsi in maniera comoda) ed una copertura, anch'essa impermeabile, per il cavallo.

Il percorso, soprattutto nel caso di quelli più lunghi, potrebbe prevedere fermate in appositi punti di ristoro. Nonostante ciò è sempre bene essere attrezzati con cibo in scatola per il cavaliere e con musetta con l'avena per il cavallo, oltre che con una borraccia per l'acqua.

Anche conoscere bene il percorso è importante, in quanto se lungo e, magari, anche un po' accidentato è bene portare con sè gli attrezzi per riferrare il cavallo in caso di problemi.

Un'escursione in gruppo cementa la passione per il cavallo

Escursioni. Le Langhe

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,3€
(Risparmi 2,7€)


Escursioni a cavallo: le principali strutture a cui rivolgersi

Le strutture che offrono il servizio di organizzazione di escursioni a cavallo sono essenzialmente i maneggi, gli agriturismi dotati di maneggio ed i centri ippici.

Naturalmente, essendo ormai un'attività che suscita grande interesse presso molti sportivi e non, e che esiste inoltre la possibilità di trascorrere intere vacanze a cavallo, anche molte agenzie di viaggio supportano queste strutture offrendo i loro servizi di prenotazione.

Gli agriturismi con maneggio interno poi, oppure gli stessi maneggi, offrono ai loro clienti, tra l'altro, non solo la possibilità di fare escursioni al seguito di una guida esperta, ma anche i servizi di scuola di equitazione.

Spesso gli accompagnatori sono in grado di far apprendere ai principianti (fra i quali molti bambini) le tecniche di base per cavalcare il giorno stesso dell'escursione, magari montando per l'occasione animali molto docili ed addestrati: in questi casi è molto importante anche la scelta della razza equina.

  • Trekking a cavallo La montagna e la natura si possono vivere ed esplorare in molti modi differenti e la soluzione del trekking a cavallo è senza dubbio un modo originale e unico per ritrovare dei tempi tranquilli e per ...
  • La località sciistica di Piancavallo nel Friuli Piancavallo è una frazione del paese di Aviano, in provincia di Pordenone, nel Friuli Venezia Giulia. La località delle Dolomiti è posizionata a 1.280 metri sul livello del mare, in una conca sul alto...
  • Istruttori qualificati seguono chi fa una passeggiata a cavallo La prima cosa a cui bisogna pensare quando si vuole fare una passeggiata a cavallo è cosa serve per praticare quest'attività. Spesso sui siti dei maneggi si trovano informazioni di questo tipo che rig...
  • Passeggiare a cavallo significa vivere la natura Molti sono i modi di vivere una vacanza. Le vacanze a cavallo, oggi sempre più diffuse, consentono di coniugare diverse passioni: quelle per gli animali, quelle per la natura e per i paesaggi, quelle ...

Trekking a cavallo. Tecniche & materiali pronto soccorso equino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,88€
(Risparmi 3,02€)


Escursioni a cavallo per principianti e per cavalieri esperti

escursione a cavallo è un viaggio nella natura da raccontare Le escursioni a cavallo sono rivolte solitamente a tutti, principianti e non.

Le uscite previste possono durare poche ore oppure svilupparsi su più giorni. Normalmente per i principianti sono consigliate esclusivamente escursioni della durata di un paio d'ore.

Difatti nel caso debba essere affrontato un vero e proprio viaggio con il cavallo sono necessari un certo spirito di adattamento ed anche una preparazione che un principiante non può avere.

In questi casi, difatti, bisogna avere una certa confidenza con il mondo del cavallo, sia nelle operazioni da terra, come la sellatura, la pulizia e la conduzione alla corda in presenza di sentieri particolarmente difficili, sia nelle operazioni in sella, come il saper comandare il cavallo, il salire e lo scendere da esso, il riuscire a mantenere la stessa andatura del gruppo.

I prezzi di un'escursione dipendono ovviamente dalla lunghezza e dalla durata del percorso, ma normalmente incide anche il numero di partecipanti all'uscita con il cavallo.


Il turismo equestre e le migliori ippovie in Italia

Il turismo equestre è ormai così diffuso che in ogni regione italiana (solo per restare sul nostro territorio) esistono maneggi ben attrezzati per le escursioni a cavallo.

Fondamentale è poi la presenza di ippovie, cioè di itinerari percorribili a cavallo, magari attraversanti parchi, aree protette e boschi oppure costeggianti laghi, fiumi ed aree marine e, possibilmente, nelle vicinanze di luoghi d'interesse culturale.

In Italia le migliori mete per le escursioni a cavallo si trovano in corrispondenza delle ippovie più conosciute, come quella del Gran Sasso, che è anche la più lunga, e quella del Delta del Po.

Esiste poi la cosiddetta Ippovia Italia, che è in realtà un network di più ippovie (che comprende l'ippovia Sicilia, quella dell'Adamello-Garda, quella dei Parchi del Lazio e quella della Maremma Laziale) progettate, realizzate e promosse dalla Società Italiana del Cavallo e dell'Ambiente Onlus.




COMMENTI SULL' ARTICOLO