Cucine di montagna

Cucine di montagna

Il nostro sito dedicato agli amanti della montagna non poteva esimersi dal trattare una delle cose che più unisce tutte le persone che amano le valli e le vette: la cucina di montagna. Se da un lato le vacanze sono fatte per rilassarsi e vivere a pieno le proprie passioni, andando in queste zone bellissime non ci si può far scappare la cucina tipica che è altrettanto eccezionale. Ecco allora questo veloce viaggio fra le cucine di montagna per non avere dubbi su cosa degustare la prossima volta che vi sedrete a tavola in una baita o in uno chalet di montagna.

In ogni regione montana d'Italia ed in ogni valle esistono delle ricette tipiche tramandate di generazione in generazione dai valligiani e cercheremo quindi di raccontarvi le ricette tipiche delle diverse zone.

Un occhio infine per le cucine di montagna intese come ambiente e arredamento, poichè molte persone cercano sempre più spesso di ricreare anche nella loro casa in città, l'atmosfera accogliente della casa di montagna.

Cucine di montagna

Outdoor fornelletto / fornello / fornellino - Solo 5 pezzi - 100% accacio inox - Efficace, robusto, semplice, leggerissimo. Fatto in Spagna.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,95€
(Risparmi 15€)


Cucina della Val d'Aosta

Iniziamo a parlare delle cucine di montagna partendo da nord-ovest ed iniziamo con la regione delle vette per eccellenza, la regione che ospita le montagne più alte d'Italia e delle Alpi, la Valle d'Aosta.

Come tutte le cucine di montagna, anche quella della Val d'Aosta è un tipo di cucina molto grassa e ricca di derivati del latte come formaggi e burro, molto utilizzati in tutte le ricette.

La fontina è senza dubbio il formaggio più commerciale e più conosciuto di questa zona, un formaggio dal sapore solitamente delicato e in grado di piacere un po' a tutti. Una delle carni più tipiche della Val d'Aosta e che vi consigliamo di provare se siete da queste parti è la carne di camoscio e capriolo. In particolare vi consigliamo il capriolo alla valdostana, filetto bagnato nel vino rosso ed aromatizzato con erbe alpine prima di essere rosolato in un tegame e servito con la classica polenta.

Per chi ama le zuppe la val d'Aosta è ricca di "soupe", minestre a base di cereali poveri e legumi, piatti tipicamente contadini che trovano ancora oggi il favore di moltissime persone.

Un altra portata piuttosto impegnativa ma tipicamente valdostana è la fondue, piatto di fontina, burro e uova servito con crostini di pane, con della polenta o con del riso.

  • Castagne appena raccolte La raccolta castagne è un'attività da svolgere all'aperto con tutta la famiglia, un'ottima scusa per organizzare una scampagnata o una gita in un bosco. Le castagne maturano in genere a fine estate, f...
  • Salomon s lab sense 4 ultra Le scarpe che hanno successo vengono riproposte e se possibile migliorate, almeno quando c'è ancora del margine al miglioramento. Così è stato anche per la Salomon S-Lab sense 4 ultra, un modello di s...
  • La Sportiva Mutant Una delle migliori novità della casa di scarpe di Ziano di Fiemme è senza dubbio questa interessantissima Mutant di La Sportiva. La Mutant è un modello innovativo e dotato di alcune interessanti innov...
  • Brooks Cascadia 10 Le Brooks Cascadia 10 sono un modello di scarpa che rappresenta la nuova versione di una serie che non necessita di presentazioni fra gli appassionati del trail running. Da anni la serie cascadia prop...

LT&DM Autoadesivi delle scale 3D Ristrutturato Fai Decalcomanie del pavimento Rimovibile Impermeabile Auto-adesivo Alta montagna Cascata Modello Personalità Decalcomania murale Casa Decorazione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,59€


Cucina del Piemonte

tortelli piemontesi Spostandoci nel vicino Piemonte troviamo una cucina simile alla valdostana, ricca di formaggi, ricette con molto burro, carni di selvaggina, fondute e polenta. Il capriolo, il cinghiale e il cervo sono sicuramente le carni più cucinate in questa regione, dove agli ottimi piatti avrete quasi sempre la possibilità di abbinare squisiti vini rossi piemontesi.

Per un cena di montagna alla piemontese si può iniziare da un antipasto misto di salumi e formaggi, al quale possono seguire dei tortelli con raschera o dei tortelli con ragù di cervo. Per secondo, se amate la carne potrete sperimentare la carne d'asino o di cinghiale. I formaggi sono uno dei punti di forza della cucina di montagna di questa regione nella quale si contano numerose DOP disponibili praticamente in tutto il territorio come il Raschera, il Bra ed il Castelmagno. Castagne, fragole, mele e nocciole crescono poi in abbondanza in Piemonte e vengono per questo utilizzate in moltissimi dolci.




COMMENTI SULL' ARTICOLO