Atk race

Atk race

Atk race è un marchio simbolo dello sci alpinismo agonistico, un'azienda italiana che ha rivoluzionato il mondo delle gare da sci alpinismo ed ha elevato il livello dei materiali tecnici in circolazione in maniera significativa. Atk race per molti è stata l'azienda top alla quale affidarsi per la scelta dei propri attacchini ed i primi modelli race, come quello che vedete in foto, è stato per anni un must fra gli agonisti più agguerriti. Tuttavia la casa modenese ha saputo far tesoro dell'esperienza accumulata in pochi anni ed è riuscita ad allagarsi, ampliando la propria gamma di prodotti non solamente al settore agonistico ma anche al touring, al free ride ed al telemark.

Al giorno d'oggi infatti ATK è presente praticamente in ogni disciplina e variante dello sci alpinismo ed è in grado di proporre in ogni settore dei prodotti di altissima qualità. ATK, azienda modenese che lavora in maniera precisa sulla meccanica di ogni attacchino, è un vero gioiellino tutto italiano e parlare di questa piccola realtà circondata da colossi come Dynafit, tanto per citarne uno, è per noi veramente un piacere...Scopriamo tutti i modelli più interessanti per le diverse discipline!

vecchio atk race

Atk Race Piastra regolazione lunga R01

Prezzo: in offerta su Amazon a: 38,98€


ATK SL

ATK SL Oltre al modello ATK Race NX che, purtroppo per noi, è già un pezzo di storia, atk ha realizzato e produce ancora dei modelli molto fortunati come l'ATK SL. Questo attacchino, venduto ancora nella versione world cup, è stato il modello di punta degli ultimi anni. Leggerissimo ed affidabile, in prima battuta sembrava essere un po' troppo delicato ma le giuste modifiche sono riuscite a mettere a punto questo modello e renderlo un punto fisso dell'attrezzatura di moltissimi garisti. L'attacchino ATK SL ha poi aperto la strada ad altri modelli che hanno migliorato ulteriormente le caratteristiche di questo modello.

  • ATK SL EVO world cup Oggi vi parliamo di una delle principali novità di ATK per la prossima stagione, l'attacchino da sci alpinismo race ATK SL EVO world cup. Questo attacchino più che una novità è una nuova elaborazione ...

Atk Race Alzatacco RT AL 02

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31€


ATK revolution

ATK revolution Il successore dell'ATK SL è stato l'ATK revolution, un attacchino che ha estremizzato ancor più la leggerezza dei materiali senza però mettere a repentaglio la loro affidabilità. Oltre al peso, inferiore ai 110 grammi, con ATK revolution è stato messo a punto un sistema di aggancio rapido che facilità la fase di aggancio. Chi fa gare sa bene quanto sia importante centrare l'aggancio al primo colpo al cambio pelli, e se quest'operazione è difficile da fermi quando si è al parcheggio belli rilassati, lo è ancor di più quando si è in gara, con il fiatone e l'affanno della corsa.

Grazie a queste preziose novità, gli ultimi ATK race sono letteralmente andati a ruba ed i successi sono stati innumerevoli ai piedi di campioni come Damiano Lenzi.


Prossima frontiera: sicurezza

La ricerca della leggerezza è una strada che ha portato aziende e consumatori a numeri veramente incredibili: 110 grammi per attacchino sono una cosa letteralmente pazzesca per chi ha visto nascere questo sport con attacchi come il mitico Silvretta 404 o con scarponi come i Koflach o i Silvretta 404.

La leggerezza è ormai tale che sembra difficile poter ridurre ulteriormente il peso degli attacchini, anche se ricerca e innovazione hanno spesso dimostrato cose impensabili negli ultimi anni.

La prossima frontiera delle aziende, e specialmente delle aziende che producono materiali race, dovrà quindi essere la sicurezza perchè questi attacchi, nonostante siano per un utilizzo fuori pista e quindi su terreni molto sconnessi, non hanno nessun parametro di sgancio che si avvicini anche lontanamente a quelli presenti sugli sci da discesa.

Il prossimo obiettivo sarà quindi la realizzazione di attacchi un po' più sicuri e calibrati nello sgancio in caso di caduta, al peso dello sci alpinista. Ogni garista vorrebbe infatti andare il più forte possibile ma ginocchia, tibie e le altre parti del nostro corpo non hanno pezzi di scorta o di ricambio ed è per questo che ci auspichiamo una ricerca che vada sempre più nel verso della sicurezza.




COMMENTI SULL' ARTICOLO