Hoka Clayton

Hoka Clayton

Il profilo della soprassuola non può lasciare di certo indifferenti ad una prima occhiata. Provandole, ci si rende conto dell'utilizzo della tecnologia Pro2lite, che può tradursi in maggiore propulsione e protezione.

Questa tecnologia divide la soprassuola in due parti, fornendo al tallone un cuscinetto, un'ammortizzazione massima e rendendo la parte centrale del piede più ferma, contribuendo alla propulsione. Per chi corre di tallone, le Hoka Clayton sono un'autentica delizia, dato che si ha la sensazione di venire catapultati ad ogni passo.

Non sono però delle scarpe molto flessibili e la zona dove si piegano di più è il metatarso. In questo modo viene favorito l'effetto bilancino che caratterizza proprio le Hoka One One. Grazie ai 4 millimetri di drop hanno un'ottima capacità di risposta. L'altezza del ponte è forse eccessiva, aspetto che può risultare scomodo all'inizio.

Hoka Clayton

Hoka Clayton Scarpe da Corsa - AW16-44.7

Prezzo: in offerta su Amazon a: 118,99€


Suola

suola clayton L'aspetto più caratteristico della suola delle Hoka Clayton è il materiale stesso. Si tratta dell'RMAT, formato da un mix di EVA e gomma, evitando l'abituale presenza del caucciù. In questo modo si è pensato di dare più reattività e diminuire il peso apportando leggerezza e favorendo il ritorno dell'energia.

Il meta-rocker è più pronunciato rispetto al tallone e all'avampiede. La parte della soprassuola è visibile, perciò in questo modello la torsione è quasi del tutto impossibile. La grandezza dei tacchetti quadrati dalla forma a croce fornisce un'ottima presa sul terreno.

Questa forma li rende più flessibili e migliora la presa senza che lo si noti. La direzione dei tacchetti evita che le zone in flessione, come ad esempio il metatarso, coincidano con le fessure dei tacchetti, aumentando in questo modo la durevolezza della scarpa.

  • Hoka ai piedi e si vola Hoka One One è il brand nato ad Annecy, tra le Alpi francesi, creato nel 2010 da due sportivi, Jean-Luic Diard e Nicolas Mermoud. Obiettivo comune era quello di dare vita a delle scarpe che permettess...
  • Hoka One One Mafate La suola è molto sottile ed è costituita di tasselli di medio e basso spessore, progettati per favorire lo spostamento nella parte anteriore ed evitare lo slittamento nella parte posteriore, che copro...
  • Salomon s lab sense 4 ultra Le scarpe che hanno successo vengono riproposte e se possibile migliorate, almeno quando c'è ancora del margine al miglioramento. Così è stato anche per la Salomon S-Lab sense 4 ultra, un modello di s...
  • Attrezzatura da trekking Per godere al massimo le proprie uscite di trekking è indispensabile un'attrezzatura da trekking che ci assicuri comfort ed affidabilità. Diversi sono gli accessori che vanno a comporre l'attrezzatura...

Hoka One W Clayton 2 Scarpe, Donna, Donna, W Clayton 2, nero/fucsia (green glow)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 126,59€


Upper

hoka clayton Il disegno dell'upper è molto curato, utilizzando un mesh poroso e leggero per togliere grammi alla scarpa. Sull'avampiede e il mediopiede è presente uno strato unico, trapuntandosi solamente nella parte del tallone per offrire maggiore comfort.

Il collo all'altezza giusta evita sfregamenti e permette libertà di movimento, sempre però con un sostegno adeguato. La linguetta, finemente trapuntata con lo stesso tessuto del tallone, è separata e protetta con un termosigillo che la accoglie e permette il passaggio delle stringhe. In questo modo si evita che la linguetta si muova eccessivamente.

La punta rinforzata con il logo riflettente della Hoka One One è un dettaglio piacevole. Le cuciture sono quasi inesistenti e lo scheletro termosigillato protegge tutta la zona del mediopiede e dell'avampiede fino alle asole.


La dinamica delle Hoka Clayton

Le Hoka Clayton sono pensate per chi si sente comodo con un drop basso, dato che presentano 4 millimetri, così come per chi vuole percorrere qualsiasi distanza sull'asfalto. Allo stesso modo, sono perfette per chi le vuole utilizzare per l'allenamento su pista.

Ad ogni modo, ci si deve abituare a questo modello, poichè inizialmente possono sembrare un po' più rigide rispetto al normale, soprattutto nella zona dell'avampiede, anche se la propulsione è il vero punto di forza. Data la forte ammortizzazione sono perfette per le lunghe distanze per l'effetto catapulta descritto in precedenza.

Sono estremamente comode per allenamenti lunghi, mentre non lo sono per serie brevi e rapide. Ad ogni modo, possono essere tranquillamente utilizzate anche su altri terreni, poichè rispondono bene ai dislivelli fornendo stabilità.




COMMENTI SULL' ARTICOLO