Forcella mtb

Caratteristiche fondamentali della forcella della mountain bike

In una mountain bike la forcella e quindi le sospensioni sono elementi di importanza fondamentale. Le principali caratteristiche della forcella MTB sono l'altezza (axle to crown) e l'escursione. Di solito le due misure coincidono. La lunghezza della forcella, inoltre, è sempre relativa ad un determinato telaio. Occorre quindi rispettare una precisa geometria della bici. Altri due importanti parametri sono la struttura (chassis) ed il diametro degli steli. A parità di escursione si possono avere steli diversi. Nelle specialità All Mountain/Enduro la misura del diametro merita particolare attenzione. Tubi più spessi danno robustezza ma anche leggerezza. Più grossi sono gli steli e più una forcella è rigida, come nelle discipline Gravity. La rigidità consente un miglior controllo della ruota anteriore, in quanto collegata al manubrio dalla forcella, oltre ad una guida più precisa.
 forcella di mountain bike

Zoom 565 2012 - Forcella di sospensione, nero, 66 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 62,82€
(Risparmi 0,5€)


Particolari della struttura della forcella

La rigidità totale di una forcella MTB è data non solo dal diametro degli steli ma anche da altri 3 elementi strutturali: la testa, l'archetto ed il fissaggio della ruota. Il ruolo della testa è unire tra loro i 2 steli e collegarli al cannotto. Una testa rigida assicura che gli steli restino stabili in torsione e che la forcella stessa non subisca flessioni durante le frenate. L'archetto è un altro importante vincolo intermedio sul quale convergono alcune forze torcenti che sono poi trasmesse ai foderi. Sia l'archetto che la testa della forcella concorrono a trasferire le forze sugli altri elementi strutturali. L'altro elemento che contrasta la torsione della forcella è il sistema di fissaggio della ruota anteriore. Il perno passante è un tipo di vincolo rigido che contribuisce alla rigidità globale mentre il tipo quick release (sgancio rapido) non offre tale vantaggio.

  • ciclista donna professionista con indosso la divisa Un vero ciclista ha bisogno del giusto abbigliamento, soprattutto in montagna: dall'intimo alle scarpe fino ad accessori tecnici ed attrezzature specifiche, in grado di proteggerti da condizioni clima...
  • MTB Bianchi Kuma 29er bianca Il marchio Bianchi produce le sue inimitabili biciclette caratterizzate dal profilo fine del telaio e dal famoso colore acqua da 130 anni. Sulle Bianchi da corsa hanno scritto la storia i grandi del c...
  • Abbigliamento da bici L'abbigliamento per la bici viene realizzato appositamente per proteggere il corpo dalla pioggia, dal freddo intenso e dal vento mantenendolo fresco e asciutto in ogni stagione. A questo scopo, per co...
  • Abbigliamento per mountain bike L'abbigliamento per la mountain bike è appositamente studiato per offrire al ciclista la massima protezione dalle intemperie lasciando allo stesso tempo la massima libertà di movimento. Per raggiunger...

Zoom CH-680RADH - Forcella per ruote ammortizzata, 26" (66 cm), colore: Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 179,9€


Tipologia di ammortizzazione della forcella MTB

Particolare di una forcella di mountain bike L'ammortizzazione della forcella in una MTB è data dal tipo di elemento elastico. Attualmente si preferisce utilizzare sistemi ad aria piuttosto che a molla. Fanno eccezione le bike impiegate in specialità Gravity come Downhill e Freeride, sottoposte ad impatti molto forti con il suolo. Le discipline in cui conta la pedalata traggono notevole vantaggio da forcelle ad aria, molto scorrevoli. Molte case produttrici realizzano modelli che consentono di ridurre la lunghezza della forcella durante le salite. L'utilità di tali sistemi dipende sostanzialmente dal tipo di telaio della bici. Alcuni possono trarre giovamento da simili dispositivi, per altri invece non sono necessari. La curva di compressione della forcella MTB è dovuta all'elemento elastico ed all'idraulica. Generalmente è preferibile un primo tempo di ammortizzazione lineare ed un secondo tempo più progressivo.


Forcella mtb: Caratteristiche del perno passante e del quick release

Oggigiorno tutti i tipi di forcella più lunghe di 120 mm utilizzano il perno passante come sistema di fissaggio della ruota anteriore della mountain bike. Soltanto la specialità dell'XC-Trail può trarre vantaggio dal sistema a sgancio rapido quick release. Ci sono numerosi vantaggi nell'impiego del perno passante. Prima di tutto il perno garantisce maggiore sicurezza perché, anche se dovesse allentarsi, non permetterebbe comunque alla ruota di staccarsi. Il quick release, invece, è più resistente dell'asse di sgancio rapido. il quale potrebbe rompersi improvvisamente in qualunque momento sotto intensa sollecitazione. Il perno passante è un forte vincolo tra i due foderi ed incrementa la rigidità della forcella MTB e l'accuratezza della guida. Inoltre il montaggio e lo smontaggio della ruota è pratico e semplice. Anche per specialità pedalate come Marathon e XC, il perno può essere la scelta migliore.



COMMENTI SULL' ARTICOLO