Corde da alpinismo

L'importanza delle corde da alpinismo

Chiunque pratichi alpinismo o arrampicata sa che la corda è una parte indispensabile dell'attrezzatura, in grado di salvare la vita a chi sta praticando determinate attività.

Come vedremo, le corde da alpinismo non sono tutte uguali ma ciò che hanno in comune sono le tecnologie di costruzione sempre all'avanguardia, per garantire all'utente la massima sicurezza durante le varie fasi in cui si sviluppa una scalata.

La corda è formata da due parti fondamentali, anima e calza. Come si intuisce già dal nome, l'anima è la parte interna, costituita da una serie filamenti di nylon attorcigliati su se stessi e tra loro. La calza è il rivestimento esterno, anch'esso formato da nylon attorcigliato e, di solito, colorato.

Mentre la calza ha una funzione essenzialmente protettiva, l'anima al suo interno assolve alle funzioni di assorbimento dell'energia di caduta e resistenza alla rottura.

corde da alpinismo

Reverso 4 Belay Device Petzl (Apple Green/Verde)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,99€


Corde da alpinismo dinamiche

Le corde da alpinismo si dividono in due macro-categorie: dinamiche e statiche.

Le corde dinamiche possono differenziarsi le une dalle altre per lunghezza, diametro e altre caratteristiche quali forza d'arresto o numero di cadute massimo sostenibile.

Devono essere costruite secondo specifiche precise e rispettare criteri di certificazione molto severi, dal momento che sono dei DPI, ovvero dispositivi di protezione individuale.

In caso di caduta dell'alpinista, devono essere in grado di sopportare forti carichi. Per questo motivo il cosiddetto fattore di caduta è fondamentale per valutare una corda. Si tratta di un valore che va da 0 a 2 ed esprime il rapporto tra metri di caduta e metri di corda necessari per ammortizzarla. Le corde nuove devono resistere a forze sprigionate da cadute con fattore di caduta vicino a 2, per almeno le prime 5 cadute.

  • Alcune corde per arrampicata La corda è senza dubbio il principale attrezzo per garantire la sicurezza nello sport dell'arrampicata. Qualunque altro accessorio può essere efficiente soltanto se la corda risponde alle specifiche r...

Babimax Corda da arrampicata professionale Corda escursione esterna, Attrezzature di soccorso corda di sicurezza 8 mm di diametro, 9 KN di alta resistenza Colore Rosso 10m

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€
(Risparmi 10,9€)


La forza d'arresto

Corda con etichetta delle caratteristiche Un altro fattore importantissimo è la forza d'arresto, ossia la sollecitazione che viene trasmessa all'alpinista nel momento dell'arresto da una caduta. Praticamente, è rappresentata da un valore, normalmente riportato sull'etichetta della corda, che indica la capacità delle corde da alpinismo di assorbire l'energia della caduta.

La corda dinamica si comporta come uno shock absorber: maggiore è la lunghezza utilizzata, maggiore diventa la capacità di assorbire energia. Inoltre, più è basso il valore della forza d'arresto più la corda è in grado di ridurre gli effetti negativi di una caduta, sia sull'alpinista che sulla sosta.

La corda dinamica, dunque, ha la capacità di allungarsi e di attutire, almeno in parte, lo strattone ricevuto dall'alpinista nel momento dell'arresto dal volo.

Una caratteristica che invece non hanno le corde statiche che, in ambito alpinistico, sono usate esclusivamente come dispositivi fissi permanenti.


Tipologie di corda e loro uso

Per la sicurezza della cordata, sia in alpinismo che in arrampicata, è fondamentale scegliere la corda adatta in base al terreno che si va ad affrontare.

Per questo motivo è bene avere ben chiare le differenze tra le varie tipologie.

Le corde da alpinismo si dividono in tre grosse categorie:

- corda intera: è adatta all'arrampicata sportiva, attività in cui in genere non ci sono problemi di discesa in corda doppia. Se si praticano vie lunghe in ambiente alpino, invece, è meglio portarne una di scorta di diametro più piccolo (5-6 millimetri).

- mezza corda: viene usata in coppia con un'altra simile, per cui permette di scalare in 3 (il primo di cordata assicura il secondo e il terzo), oppure di sfruttare punti di assicurazione distanti tra loro.

- corde gemellari: si usano esclusivamente in coppia, di solito nella posa di corde fisse temporanee o nella progressione in conserva.




COMMENTI SULL' ARTICOLO