Laceno

Laceno, stazione sciistica in Irpinia

Il lago Laceno si trova al centro di un altopiano a 1100 metri di quota, nel territorio del comune di Bagnoli Irpino, tra i monti Picentini, dominato dal Monte Cervialto, alto 1809 metri. La stazione sciistica è un rinomato centro turistico sia estivo sia invernale, è dotata di 2 seggiovie, un tappeto presso il campo scuola a 1400 metri di quota, e 12 piste che scendono tutta dal Monte Raiamagra, alto 1700 metri sulla cui vetta sorge il rifugio Amatucci. La difficoltà delle piste è a 360 gradi, da quelle facili, ottime per imparare, fino a quelle difficili come la pista Maestri.

L'ospitalità è garantita da 4 hotel, un residence, 3 bed & breakfast e 3 affittacamere, oltre ad un buon numero di pub, bar e ristoranti anche tipici. Tra le specialità enogastronomiche da non perdere ci sono il tartufo nero, il pecorino bagnolese, i funghi porcini, le patate dell’altopiano.

L'altopiano di Laceno visto dal Monte Cervialto

Hibro 6pcs Pack cordini pesca canottaggio multicolore corde sicura pinze lip grip attrezzatura pesca pesce Tools (color Ramdon)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€


Laceno: storia e cultura

Abitata fin dall'epoca preistorica, e popolata dai Sanniti che si opposero con forza ai Romani, la zona di Laceno e dei Picentini è nota storicamente soprattutto per essere stata una roccaforte del brigantaggio nel primo periodo successivo all'unità d'Italia. Ai primi del '900 l'altopiano di Laceno è stato usato dall'esercito italiano per i campi di addestramento estivi e le manovre militari, e solo dal 1926 in poi si è pensato ad uno sviluppo di tipo turistico.

Il territorio oggi fa parte di un'area protetta, il Parco Regionale dei Monti Picentini, nel territorio della Comunità Montana Terminio-Cervialto.

Caratterizzato dalla tipica ospitalità Irpina, che accoglie da secoli chiunque passi da quelle parti, Laceno ed i Picentini sono un luogo per le vacanze tutto l'anno. Infatti anche nel periodo primaverile ed estivo non mancano le attrattive naturalistiche, prima tra tutte la spettacolare Fiumara di Tannera, un bacino imbrifero ricco di sorgenti.

  • terme del lago di Garda Le rinomate terme di Garda sono una vera e propria oasi di pace, ideale per tutti quelli che vogliono coccolarsi con un week end di benessere restando, però, sempre nella nostra bellissima Italia. Inf...
  • Vista panoramica di Misurina e del suo lago Misurina sorge presso il lago omonimo in provincia di Belluno. È una frazione della famosa Auronzo di Cadore, la più alta, e si trova vicino all'altrettanto nota Cortina d'Ampezzo; tuttavia anche Misu...
  • Panorama sulla Val Fiemme Alpe Cermis La cosiddetta Alpe Cermis è facilmente raggiungibile dal comune di Cavalese. Consigliata meta sciistica, propone soggiorni e vacanze ideali per soddisfare tutte le esigenze degli amanti della montagna...
  • Sestola e sci Nel cuore dell'Appennino Emiliano, a sud della provincia di Modena, si trova il Comune di Sestola. Occupa un'area che si estende dal fondo valle del Fiume Panaro a 300 mt ca. s.l.m., fino alla sommi...

LaDicha F36050N Monoculare 360X50Mm 120X Zoom Astronomico Spazio Cannocchiale Spotting Scope

Prezzo: in offerta su Amazon a: 109,21€
(Risparmi 21,84€)


Laceno, d'inverno come d'estate

 lago Laceno in primavera Oltre che per la stazione sciistica, l'altopiano di Laceno è godibile anche d'estate. Per gli appassionati di trekking, una tappa imperdibile è la salita sul monte Cervialto, che può essere scalato da tre versanti. Dalla vetta del Cervialto si ha una visuale a 360° sull'intera catena dei Picentini, uno dei panorami più belli dell'Appennino.

Un'altra escursione meritevole di essere fatta almeno una volta nella vita è quella al Costone Raiamagra, a quasi 1700 metri d'altezza. Dal costone, in una giornata limpida, volgendo lo sguardo a meridione si può vedere il blu intenso del Mar Tirreno, nel golfo di Salerno.

In inverno, sono invece molti gli appassionati di alpinismo che visitano Laceno per la possibilità di percorrere numerosi sentieri in ciaspolata, con sci da fondo, sci escursionismo e sci alpinismo, e c'è anche chi risale i crinali ghiacciati con ramponi e piccozza.


Il rifugio Amatucci sul lago Laceno

Il rifugio si trova sulla vetta del Monte Raiamagra, a quota 1700 metri. Prende il nome dall'avvocato Ernesto Amatucci, personaggio avellinese, amante della montagna e appassionato di sci, che alla fine degli anni Sessanta spinse molto la trasformazione di Laceno in una stazione sciistica.

Il rifugio è un locale accogliente, caldo, con un bar ed un ristorante in grado di fornire circa 50 coperti. Utile d'inverno per gli sciatori e nelle altre stagioni per gli escursionisti. Inoltre è disponibile per ricorrenze, eventi, pranzi e cene di gruppi, su prenotazione.

Il rifugio è dedicato alla cucina tipica locale, i primi sono tutti con pasta fatta a mano, a base di funghi, tartufi, ragù. Per i secondi sono consigliate le grigliate di carne e soprattutto le scamorze locali con verdure grigliate. Per quanto riguarda i vini, l'Irpinia è terra di ottimi bianchi come il Greco di Tufo ed il Fiano di Avellino, e di rossi famosissimi come il Taurasi.




COMMENTI SULL' ARTICOLO