San giacomo di roburent

San Giacomo di Roburent

Tra le località sciistiche più rinomate della provincia cuneese, non si può non nominare San Giacomo di Roburent, frazione del più ampio comune di Roburent.

Il borgo è in realtà molto antico, nonché caratteristico, e sorge su un livello del mare di 1.011 metri. Le sue origini risalgono infatti al diciassettesimo secolo,

come testimonia la chiesa barocca votata a San Giacomo apostolo del 1735. L'edificio prese il nome dell'apostolo a causa di un pilone votivo a lui dedicato, che sorgeva nel punto esatto in cui ancora oggi si innalza la parrocchia. Intorno agli anni Cinquanta si è sentita l'esigenza di costruire nuove strutture abitative e ricettive per permettere non solo lo sviluppo urbanistico, ma anche turistico. Il comprensorio sciistico va dal Bric Colmè fino al monte Alpet, con un'estensione di circa 33 chilometri di piste.

piste da sci

Designers Guild Crissolo design carta da parati in vinile a righe verde P401 – 07)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,02€


Informazioni per sciare a San Giacomo di Roburent

Prima di una visita a San Giacomo di Roburent è necessario conoscere tutte le informazioni utili per sciare. La presenza di sei skilift permette di raggiungere le diverse piste che si differenziano per la loro difficoltà. Lo skilift Giardinan, ad esempio, porta direttamente a due piste di facile percorrenza. Su questi sentieri, è possibile fare pratica ma anche muovere i primi passi sugli sci.

Suggestive sono le sciate serali, dato che una di queste due piste prevede anche un impianto di illuminazione notturna. La seggiovia biposto invece conduce allo snowpark di San Giacomo, che si installa saldamente all'interno della cima del Bric Colmè, dove è possibile praticare sci di fondo su una pista di un chilometro e mezzo. Gli impianti sono dotati di sparaneve artificiale, in caso non ci siano abbondanti nevicate.


  • Vista degli impianti di risalita a Domobianca Domobianca, anche se è una stazione sciistica di piccole dimensioni, è molto apprezzata dagli appassionati degli sport sulla neve, sia dagli sciatori che dagli snowboarder. Ciò si spiega non solo per ...
  • stazione sciistica Frais Il Frais, o più notoriamente Pian del Frais, è una stazione sciistica situata a 1.500 metri d'altezza. Per raggiungerla bisogna prendere una seggiovia biposto che parte dal paese di Chiomonte a 750 me...
  • fiume Aniene presso il monte Livata Il monte Livata fa parte dei Monti Simbruini, posti al confine fra le regioni del Lazio e dell’Abruzzo, una delle principali dorsali appenniniche dell’Italia centrale; la sua vicinanza con la capitale...
  • forte di bard Gressoney è il nome di un paese italiano appartenente alla Valle D'Aosta e nato dall'unione di due comuni: Gressoney-Saint-Jean e Gressoney-La-Trinité. Nel 1946, tale comune venne soppresso per ricost...

Dilwe Piano électronique de clavier de 37 clés avec Microphoneor pour des débutants d'enfants Jouet éducatif Cadeau d'enfants'

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,77€
(Risparmi 0,22€)


Le vacanze a San Giacomo di Roburent

Strutture ricettive Una vacanza a San Giacomo di Roburent offre a chi la prenota diverse opportunità. Tra San Giacomo e Pamparato, ad esempio, la morfologia del territorio permette un percorso pianeggiante che viene adibito principalmente alla passeggiata con racchette da neve.

La presenza di un centro ippico inoltre garantisce diverse escursioni a cavallo che vengono organizzate non solo in estate, quando la stagione permette l'uscita nei boschi, ma anche in inverno, con bellissimi percorsi sulla neve.

Da dicembre a Pasqua poi è attivo anche il pattinaggio sul ghiaccio, per chi ama questo tipo di sport, e vengono organizzate diverse manifestazioni di mountain bike sulla neve. Le strutture ricettive presenti sul territorio si diversificano a seconda del tipo di vacanza che si preferisce fare. Numerosa la presenza di hotel e centri benessere.


San giacomo di roburent: Le terme

A pochi chilometri da San Giacomo di Roburent, sorge una stazione termale di rinomata importanza. La storia che viene narrata è quella di una sorgente di acqua curativa, scoperta per caso da un minatore durante gli scavi della grotta di Nivolano.

I minatori si accorsero subito quanto quest'acqua non solo pulisse le loro mani dalla sporcizia, ma aiutasse a guarire le ferite causate dal duro lavoro. Immediatamente si cercò di studiare quali fossero le proprietà peculiari della sorgente, costruendoci intorno strutture capaci di sfruttare al meglio questi poteri curativi.

Durante una vacanza a San Giacomo di Roburent, non ci si può non concedere qualche ora di relax nelle spa, circondati dal bellissimo paesaggio alpino. Non c'è niente di meglio, dopo una lunga giornata sugli sci, che farsi coccolare da un massaggio rilassante.



COMMENTI SULL' ARTICOLO